Depilazione brasiliana

Esistono tanti metodi per la depilazione dell’inguine, almeno tanti quanti sono i gusti delle donne. Uno dei metodi di depilazione più diffusi negli ultimi anni è la ceretta brasiliana. Di che si tratta di preciso?

La depilazione brasiliana è relativamente giovane: nasce nel 1987, in un centro estetico, a Manhattan. Questo trattamento prevede la totale epilazione della zona del pube e dell’inguine della donna, quindi non lascia neppure un pelo in questa zona. La depilazione brasiliana è molto amata fra le giovanissime e fra chi desidera un pube del tutto liscio, per esempio in vista della prova bikini. La depilazione brasiliana inizialmente può essere un trattamento fastidioso e doloroso, soprattutto per chi ha una pelle sensibile. La totale eliminazione dei peli pubici infatti può causare leggero dolore e irritazione, anche se il dolore è diverso da persona a persona.

Come si procede alla depilazione brasiliana?

In genere il metodo più usato è quello della ceretta. La pasta che si usa per togliere i peli può essere la c.d. pasta di zucchero, fatta di zucchero, acqua e limone, e si ottiene così una resina che permette di rimuovere i peli da pube e inguine in modo quasi indolore.

Per la ceretta brasiliana in genere non si usa la cera a caldo e neppure le strisce classiche della ceretta. La pasta di zucchero viene lavorata a mano e copre tutte le zone che si vogliono depilare, in un sottile strato. Quindi viene rimossa questa pasta, con un movimento delicato e non con il classico strappo della ceretta. In questo modo si procede alla depilazione brasiliana cercando di diminuire al massimo shock e dolori alla pelle.

LA PRIMA CERA DEPILATORIA INDOLORE >>>

Pro e contro

La depilazione brasiliana può risultare abbastanza fastidiosa per chi ha una pelle sensibile, ma ripetiamo che si tratta di una condizione molto soggettiva. Trucchi per soffrire di meno sono, per esempio, evitare di fare la depilazione brasiliana quando si ha il ciclo, e la pelle è più delicata; fare uno scrub una settimana prima della ceretta, e usare il talco per preparare la pelle allo strappo.

La durata della depilazione brasiliana è molto lunga, per questo essa è apprezzata: la pelle rimane glabra e liscia per un periodo che va dai venti ai trenta giorni. Come tutti i metodi di depilazione, anche la ceretta brasiliana ha pro e contro.

Sicuramente la depilazione brasiliana riduce il dolore e risulta meno fastidiosa per una zona così delicate, e riduce anche il pericolo di peli incarniti, follicolite. È pratica, e permette, specie durante il ciclo mestruale e i bagni a mare, di migliorare l’igiene e l’estetica.

La pelle molto delicata potrebbe comunque soffrire di irritazione, fastidio e prurito per la depilazione brasiliana.