Depilazione anale: come effettuarla, metodi e info utili

Negli ultimi anni la depilazione intima – diffusa sia tra le donne che tra gli uomini – è diventata sempre più di moda sia per esigenze estetiche che per puro e semplice gusto personale, nonostante il fatto che non sia, specialmente nel caso della zona anale, una parte facilmente raggiungibile e trattabile se non si è esperti estetisti. Proprio a causa della delicatezza e della posizione occupata dalla zona da trattare, sarebbe sempre il caso rivolgersi a professionisti del settore – come estetiste certificate e dermatologi – in grado di svolgere un lavoro sicuro, preciso e veloce, ma chi volesse fare tutto in autonomia è necessario che segua alcuni fondamentali passaggi necessari per evitare irritazioni e lesioni.

Infatti, la pelle delle parti intime e, nello specifico, quella che circonda l’ano è molto sensibile e delicata, quindi, necessita di una maggiore attenzione sia nella fase di preparazione che in quella di esecuzione.

Nonostante il fatto che i peli, soprattutto quelli presenti sulle parti intime, rappresentino una specie di barriera contro le aggressioni esterne – ad esempio lo sfregamento della biancheria intima o di pantaloni attillati, oppure ostacolano i batteri e i microorganismi che potrebbero accedere ai genitali -, da molti sono avvertiti come poco igienici e, quindi, da rimuovere.

COME PREPARARE LA PELLE ALLA DEPILAZIONE

Prima di procedere con la depilazione anale, qualsiasi sia il metodo scelto per eseguirla, è necessario preparare la zona da trattare per evitare problematiche più o meno gravi in corso d’opera o immediatamente dopo.

Innanzitutto, prima di iniziare è bene fare un bagno o una doccia calda che, insieme al vapore, andranno ad ammorbidire sia la pelle che i peli su cui intervenire. La doccia è anche l’occasione per eliminare dalla zona da trattare qualsiasi traccia di sporco o impurità, ma anche solo semplicemente eventuali residui di crema oppure olii utilizzati di solito per detergere l’epidermide. Prima di passare alla depilazione vera e propria, se sono presenti peli abbastanza lunghi è necessario accorciarli per facilitare l’eliminazione successiva senza rischiare di farsi male e ottenere risultati pessimi.

METODI UTILIZZATI PER LA DEPILAZIONE ANALE

La depilazione intima può essere effettuata servendosi di vari metodi, ognuno adatto a singole esigenze particolari e dai risultati più o meno duraturi nel tempo. Il metodo di depilazione più giusto per ogni singola persona andrebbe scelto in base al tipo di pelle che si possiede – se particolarmente delicata e soggetta a irritazioni o compatta e resistente alle lesioni di piccola entità – e alle caratteristiche del pelo.

LA PRIMA CERA DEPILATORIA INDOLORE >>>

Esclusi il rasoio elettrico e quello manuale sia per la delicatezza della zona, ma anche per la difficoltà di compiere un lavoro fatto bene in un punto poco pratico da raggiungere con questi strumenti, sono altri i metodi efficaci da prendere in considerazione per la depilazione anale.

– Depilazione con la ceretta: si tratta del primo e più utilizzato metodo per la depilazione anale, permette di fare un lavoro accurato rispettando la salute della pelle e senza provare un dolore così eccessivo come si potrebbe immaginare. Come già accennato, data la sensibilità dell’area e la cura maggiore che richiede rispetto alla normale depilazione delle gambe, è consigliabile eseguire la ceretta anale presso un centro estetico certificato che possa garantire sicurezza, igiene e risultati ottimali. Se, invece, si desidera farla a casa è possibile utilizzare sia le strisce di cera fredda che quella tiepida: è fondamentale, prima di stenderla, verificare la temperatura della cera per evitare irritazioni e bruciature che, data la zona, potrebbero portare a serie problematiche. Se possibile, è meglio farsi aiutare da una persona fidata, altrimenti ci si può aiutare con un piccolo specchio su cui accovacciarsi leggermente per avere una visuale migliore.

– Depilazione con la fotodepilazione: si tratta di un metodo di depilazione che deve essere eseguito esclusivamente in un centro estetico da mani esperte perché consiste nell’utilizzo di un raggio di luce che, essendo molto carico di calore, va a distruggere il follicolo del pelo rallentandone progressivamente la crescita. Infatti, si tratta di un metodo di depilazione definitiva che richiede varie sedute e la cui efficacia varia da persona a persona in base alle singole caratteristiche della pelle e dei peli, ma nella maggior parte dei casi i peli della zona trattata, dopo le sedute necessarie, vengono eliminati definitivamente.

– Depilazione con il laser: anche questo metodo di depilazione garantisce una rimozione dei peli per un periodo molto lungo e, soprattutto, è adatto ad ogni tipo di pelle e in qualsiasi parte del corpo, anche e soprattutto nella zona anale perché non irrita in alcun modo la pelle, anzi, ne migliora la qualità. Anche in questo caso, per ottenere risultati soddisfacenti e duraturi, è necessario recarsi in un centro estetico specializzato che sarà anche in grado di offrire maggiori informazioni riguardo le sedute necessarie da affrontare per risolvere definitivamente il problema.

La depilazione con il laser sfrutta diverse lunghezze d’onda in base alla tipologia di pelle su cui vanno ad agire emettendo un fascio di luce che va a colpire la melatonina contenuta nel pelo surriscaldando il fusto e la sua radice fino a distruggere ogni sua funzione vitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *